Benvenuto!
Adv
Trifoglio
Frittura di tulipani (o zucca o trifoglio)

In una ciotola mettere 200 grammi di farina, unire 2 tuorli d'uovo e un pizzico di sale. Unire a filo mezzo bicchiere di birra chiara e mescolare meticolosamente per eliminare ogni grumo con un cucchiaio di legno. Aggiungere un trito finissimo di prezzemolo (un cucchiaio) e un pò di parmigiano grattugiato. Lasciar riposare la pastella per un paio d'ore. Staccare dai tulipani 24 petali. Montare a neve a neve ferma i due albumi, salarli leggermente e incorporarli alla pastella delicatamente. Immergervi i petali dei tulipani e metterli a friggere in una padella antiaderente, con burro e olio. Scolarli sopra la carta assorbente e trasferirli sul piatto da portata cosparsi di pepe macinato al momento. Questa ricetta vale anche per fiori di zucca e fiori di trifoglio.


Zuppa con il trifoglio

Raccogliere 4 manciate di trifoglio (tonde, fiori e foglie). Lavare con cura sotto l'acqua corrente poi tagliuzzare grossolanamente. Tritare invece finemente due porri insieme a un piccolo spicchio d'aglio e farli rosolare in pentola con olio. Unire il trifoglio, 3 patate medie e 3 zucchine tagliate a dadini. Versare 1,5 litri d'acqua e far cuocere, coperto, per 30 minuti circa. Passare quindi al passaverdure e rimettere sul fuoco. Aggiungere un dado e 30 grammi di burro; far sciogliere e spegnere. Tagliare a fettine sottili un paio di panini integrali. In una capace pirofila da forno, dai bordi alti, versare un mestolo di minestra. Coprire ora con uno strato di fette di pane, poi fontina a pezzettini, di nuovo minestra e così via. Cospargere con parmigiano. Infornare a 200° per 15 minuti e servire.


Frittata di fiori di trifoglio

Raccogliere in un prato, lontano da fonti di inquinamento, due manciate di fiori di trifoglio, con alcuni gambi. Lavarli meticolosamente, scolarli, asciugarli, e tritarli finemente. Tagliare a listerelle sottili mezzo etto di pancetta o di coppa. Metterla a rosolare in padella con un filo di olio d'oliva extravergine. Quando sara' dorata, unire il trifoglio e, girando continuamente, farlo cuocere per alcuni minuti. A parte, in una ciotola, sbattere 4 uova fresche con un pò di latte, abbondante formaggio grana grattugiato, sale e pepe. far cuocere la frittata in padella con olio e burro. Quando sara' quasi del tutto cotta, distribuire, nel centro, il ripieno di fiori e pancetta. Arrotolare la frittata, adagiarla sul vassoio decorata con fiori.


Sangria al trifoglio

In una grande brocca spremere il succo di un'arancia e versare una bottiglia di vino rosso secco e una bottiglia di vino bianco secco. Unire 5 o 6 manciate di fiori di trifoglio e foglie tenere. Aggiungere la buccia d'arancia solo la parte gialla, tagliata a piccoli pezzi. Mescolare accuratamente con un cucchiaio di legno. Riporre in frigorifero, coperto, per un paio di giorni avendo cura di mescolare di tanto in tanto. Filtrare il liquido e rimetterlo nella brocca recuperando alcuni pezzi della buccia d'arancia. A questo punto aggiungere una pesca profumata, matura e soda, tagliata a pezzetti e circa 120 grammi di zucchero di canna e mescolare bene. Servire molto freddo.

Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv